Presentazione

Il primo museo d’arte sacra a Piacenza (1930) accoglieva arredi in deposito da chiese del territorio. L’attuale Museo, nato nel 2015, ospita opere di provenienza diocesana. Le sezioni originali, la sala delle sculture, quella degli argenti e la sala dei paramenti e la piccola pinacoteca, si arricchiscono oggi di un nuovo allestimento riservato ai reliquiari e alle loro storie. Il tutto supportato da tecnologie multimediali.

Questo tesoro della città, che nasce piccolo e si espande, conta oggi tre livelli di esposizione. Terminata la visita alla sezione dei dipinti si prosegue infatti verso le sagrestie superiori ed ancora verso un ulteriore livello dedicato ad un gioiello della Cultura medievale: il Codice 65 o Libro del Maestro, una vera e propria “enciclopedia” dell’epoca.

Per qui acquista il biglietto cumulativo l’ascesa non finisce qui! Infatti si potrà proseguire, all’interno delle mura della cattedrale, verso la cupola affrescata da Guercino tra il 1626 e il 1627, ammirando gli affreschi da vicino e percorrendo l’intero perimetro del tamburo.

 

Scopri il Museo

Scopri la Cupola