Bobbio

“Il nome della rosa” 

Il percorso inizia con la visita al Monastero e alla Basilica di San Colombano, dove verrà illustrata la genesi e la storia di uno dei principali centri di cultura alto-medievale, poi si proseguirà con la visita al Museo dell’Abbazia, allestito nei locali dell’antico e prestigioso Scriptorium, che ha ispirato lo scrittore Umberto Eco per la stesura del suo romanzo più famoso “Il nome della rosa” e terminerà con la visita agli Archivi diocesani, dove saranno visibili importanti documenti storici e splendidi manoscritti miniati di epoca medioevale.

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

Bobbio

“Medioevo contemporaneo” 

Il percorso si snoderà tra i vicoli e gli scorci più caratteristici del borgo medievale per condurre alla Basilica e al Monastero di San Colombano, dove saranno illustrati la storia del monaco irlandese, la sua regola e l’organizzazione dei suoi monasteri, si proseguirà con la visita al Museo Collezione Mazzolini, allestito nell’antico dormitorio monastico, ricca collezione di importanti artisti del ‘900, da De Pisis a De Chirico, da Campigli a Fontana, da Baj a Sironi, e il percorso terminerà in Cattedrale, con la visita alla splendida cappella di San Giovanni.

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

Piacenza

“I luoghi del sapere” 

Il percorso intende far conoscere i luoghi di provenienza dei codici esposti in mostra e gli antichi luoghi del sapere cittadini. Partendo dal portale della cattedrale e dal suo zodiaco, si arriverà alla Chiesa di San Savino, sede di uno dei principali monasteri medioevali, per ammirare lo splendido mosaico del ciclo dei mesi, per concludersi al Seminario Vescovile, alla sua splendida biblioteca monumentale che custodisce eccezionali codici (liturgici e non) e alla cappella interna.

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

Piacenza

“Le Vite dei Santi del Medioevo piacentino. I documenti raccontano”

 

Dalla Chiesa di Sant’Anna, che secondo la tradizione avrebbe ospitato San Rocco di Montpellier (XIV sec.), la cui vita ci è tramandata da Pietro Maria Campi (1569-1649), alla piccola Chiesa di Santa Maria in Cortina con l’ipogeo che accolse le reliquie del martire Antonino, fino alla vicina Basilica di Sant’Antonino, presso il cui ricco Archivio Capitolare è conservato il codice trecentesco che narra vita e miracoli del Santo Patrono. Si conclude con la visita della Cattedrale, nella cui cripta sono conservate le reliquie di Santa Giustina, la cui storia è narrata nel codice 63 della biblioteca capitolare.

 

Per questo Itinerario si ringrazia per la collaborazione la Dott.ssa Anna Riva dell’Archivio di Stato

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

 

 

Piacenza

Il Collegio Alberoni di Piacenza scrigno di cultura, arte e scienza.

 

Il secolo del rame Una mostra dedicata capolavori su carta del patrimonio alberoniano (29 aprile – 7 luglio), a cura di Alessandro Malinverni

 

Un percorso guidato stupirà lo spettatore con la preziosa pinacoteca culminante nell’Ecce Homo di Antonello da Messina, passando dalla monumentale Biblioteca con oltre 130mila volumi, dal Gabinetto di Fisica e di Scienze Naturali, e dall’Osservatori sismico, meteorologico e astronomico, arrivando ai diciotto superbi arazzi del XVI-XVII sec, nella cui sala sarà allestita, dal 29 aprile al 7 luglio, la mostra Il secolo del rame. Capolavori del bulino da Piranesi a Volpato, un viaggio alla scoperta dei capolavori incisori del Settecento custoditi presso il Collegio Alberoni.

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

scaricare qui le modalità di visita

 

PIACENZA

“LA CATTEDRALE PERDUTA”. Ipotesi, misteri e leggende sull’antica Ecclesia Maior paleocristiana.

Dove si trovava l’antica Ecclesia Maior dei secoli IV-V d.C.? E’ vero che l’aiuola ottagonale al centro di piazza Duomo ricalca le rovine dell’antico Battistero paleocristiano? Per quale motivo si affermò la tradizione che identificava S. Antonino come antica cattedrale piacentina? Quale posizione occupava la basilica di S. Giovanni de Domo, e in che rapporto stava con la vecchia Cattedrale di S. Giustina? Quali indizi storici e archeologici possono confermare la sua esistenza?

Sabato 7 aprile 2018 ore 15,00 (ritrovo ore 14,30 in piazza S. Antonino)

 

scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

PIACENZA

“TRONO E ALTARE. Piacenza al tempo del vescovo-conte”

Per quale motivo i vescovi di Piacenza potevano fregiarsi anche del titolo di “conti”? E’ vero che questa carica consentiva ai vescovi di governare le città come funzionari dell’imperatore? Quale sovrano istituì la carica del vescovo-conte? E quali ricadute politiche e culturali ebbe questa decisione nella Storia della nostra città? Per quanto tempo i vescovi-conti amministrarono Piacenza? E in quale periodo? Il loro governo gettò veramente le basi del Libero-Comune?

Sabato 19 maggio 2018 ore 15,00 (ritrovo ore 14,30 davanti alla chiesa di San Sisto)

 

 scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

PIACENZA

“UN PIACENTINO SUL SOGLIO DI PIETRO. Gregorio X, il Papa della concordia”

E’ vero che il Papa Gregorio X, uno dei più grandi Pontefici del Medioevo, aveva origini piacentine? Dove si trovava la sua casa? Quali memorie ha lasciato nella sua città natale? Per quali ragioni fu tanto apprezzato e stimato, al punto da essere proclamato Beato? Il suo tentativo di sedare le discordie politiche tra Guelfi e Ghibellini ebbe successo? Suo nipote Vicedomino dei Vicedomini fu veramente eletto Papa per un giorno soltanto, morendo solo poche ore dopo la nomina?

Sabato 16 giugno 2018 ore 15,00 (ritrovo ore 14,30 a Palazzo Gotico)

 

 scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

PIACENZA

“SEGUIR VIRTUTE E CONOSCENZA… L’Università medievale di Piacenza e le memorie dantesche”

E’ vero che presso la Cattedrale e S. Antonino si raccolsero, ancor prima dell’Anno Mille, importantissime raccolte librarie ad uso delle Scuole Capitolari? Questi istituti sono gli “antenati” delle successive Università? Che ruolo ebbe Giovanni Filagato, vescovo di Piacenza e antipapa, in questo processo di arricchimento culturale? Quando fu istituito lo Studium Generale di Piacenza? E vero che nel secolo XIV l’Università piacentina organizzò una delle prime cattedre italiane di Letteratura Dantesca? Per quale motivo? Dante aveva forse soggiornato nella nostra città? Quali tracce ricordano la sua presenza?

Sabato 7 luglio 2018 ore 15,00 (ritrovo ore 14,30 a Palazzo Farnese)

 

 scarica qui la scheda tecnica dell’itinerario

 

Nobili, mercanti, pellegrini – l’arte e la storia di Piacenza nel Medioevo

Visite animate tra le opere medievali delle collezioni civiche

Domenica 15, 22 e 29 aprile, domenica 13 maggio e sabato 19 maggio, h.17:00

 

info e prenotazioni

 

⇒ Per i percorsi

Il nome della rosaMedioevo contemporaneoI luoghi del sapereLe vite dei santi nel Medioevo piacentino

Cooltour s.c.,

cattedralepiacenza@gmail.com oppure 331.4606435

le visite sono su prenotazione e avranno luogo al raggiungimento del numero minimo di 15 persone

tutti coloro che parteciperanno ad almeno una delle camminate potranno visitare la mostra-evento “I misteri della Cattedrale” (allestita presso il Museo della Cattedrale) a tariffa ridotta, anziché intera.

 

costi:

intero singoli: 6,00 €

ridotto singoli con biglietto mostra: 4,00 €

gruppi max 30 persone: 100,00 €

scuole: 80,00 €

 

⇒ Per i percorsi

La Cattedrale perdutaTrono e AltareUn piacentino su soglio di PietroSeguir virtute e conoscenza

Associazione culturale Archistorica

archistorica@gmail.com; www.archistorica.it; 331 9661615 – 339 1295782.

Per ragioni organizzative, il personale di Archistorica si riserva la facoltà di non accettare partecipanti oltre la quota massima prevista di 90 persone.

Grazie alla collaborazione tra Archistorica e il Museo della Cattedrale di Piacenza, tutti coloro che parteciperanno ad almeno una delle camminate potranno visitare la mostra-evento “I misteri della Cattedrale” (allestita presso il Museo della Cattedrale) a tariffa ridotta, anziché intera.

 

altre informazioni qui

 

⇒ Per il percorso

Il collegio Alberoni scrigno di cultura, arte e scienza

Galleria Alberoni

0523322635 – 3494575709 – 3921530734 –3349790207

info@collegioalberoni.itwww.collegioalberoni.it

 

 

⇒ Per il percorso

Nobili, Mercanti, Pellegrini

Musei civici di Palazzo Farnese

La partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti

0523.492658; musei.farnese@comune.piacenza.it