L’associazione Domus Justinae, presentata ufficialmente il 2 gennaio 2005 a Mons.Vescovo, prende il nome dai due termini più significativi per la Cattedrale di Piacenza: Domus, la casa consacrata a Dio e Justinae, cioè “di Giustina”; nella cripta della basilica infatti dall’anno 1001 si conservano le reliquie di santa Giustina vergine e martire di Antiochia, patrona della Cattedrale, della città e della diocesi.

 

L’associazione ha come finalità la realizzazione di iniziative spirituali, culturali, artistiche e promozionali tese alla valorizzazione e alla custodia della Cattedrale di Piacenza e le attività che a essa fanno riferimento: diffondere e valorizzare il patrimonio che la Cattedrale conserva, attraverso la richiesta di finanziamenti per il restauro conservativo delle opere d’arte. L’organizzazione e ideazione di seminari, conferenze, iniziative editoriali rivolte sia al visitatore occasionale sia al residente dedicando una particolare attenzione in queste attività al ruolo dei giovani. Queste iniziative sono volte in particolare alla conoscenza delle tradizioni popolari, storiche e religiose nei loro molteplici aspetti, con lo scopo di favorirne la conservazione. Inoltre vuol far conoscere il grande tesoro che è il Duomo, un tesoro soprattutto spirituale che ha dato vita nei secoli a un grande movimento culturale: conservare la tradizione religiosa e artistica e impegnarsi secondo le disposizioni attuali a “far parlare” luoghi e oggetti alla gente che oggi vive attorno o visita chiesa della diocesi e inoltre creare nuove forme per rendere sempre più parte integrante della vita cittadina la Chiesa Cattedrale. Nello specifico, l’opera dell’associazione a sostegno della Basilica Cattedrale di Piacenza è articolata nei seguenti ambiti:

  • valorizzazione e conservazione culturale;
  • celebrazioni liturgiche e musica sacra;
  • assistenza turistica e vigilanza;
  • promozione nell’ambito cittadino e tutela delle tradizioni popolari.