• Main page

MAURIZIO GALIMBERTI: Uno sguardo sulla nostra Storia

Kronos - Museo della Cattedrale via prevostura, 7, Piacenza, PC

Inaugurazione della mostra di MAURIZIO GALIMBERTI: Uno sguardo sulla nostra Storia sabato 8 ottobre Palazzo del Podestà, Castell'Arquato Piazza del Municipio, 1 ore 11:00 conferenza stampa Interverranno Giuseppe Bersani, Sindaco di Castell'Arquato Gilda Bojardi, Assessore Cultura e Turismo Maurizio Galimberti, instant artist Denis Curti, curatore della mostra segue cocktail La mostra è aperta al pubblico dall' 8 ottobre al 27 novembre 2022 venerdi 14:30/18:00 - sabato e domenica 10:00/12:30-14:30/18:00

Degustazione pre-concerto (Castell’Arquato)

Kronos - Museo della Cattedrale via prevostura, 7, Piacenza, PC

Vi aspettiamosabato 8 ottobre 2022, ore 19.00per una degustazione pressoEnoteca Comunale Castell'ArquatoPiazza del Municipio, 2la Famiglia Maveri in occasione diANTONIO VIVALDI (1678-1741)CONCERTO ENSEMBLE LOCATELLIsabato 8 ottobre 2022, ore 21.00Collegiata Santa Maria Assunta di Castell’Arquato

ANTONIO VIVALDI (1678-1741)

Kronos - Museo della Cattedrale via prevostura, 7, Piacenza, PC

ANTONIO VIVALDI (1678-1741)Collegiata Santa Maria Assunta di Castell’ArquatoSabato 8 ottobre 2022, ore 21.00 ANTONIO VIVALDISONATA AL SANTO SEPOLCRO RV 130 ANTONIO VIVALDILE QUATTRO STAGIONIda “Il cimento dell’armonia e dell’inventione” Op.8PrimaveraEstateAutunnoInverno ANTONIO VIVALDICONCERTO PER VIOLONCELLO E ORCHESTRA IN LA MINORE RV 420 ENSEMBLE LOCATELLIDirettoreThomas Chigioni violoncelloJeremie Chigioni violino / Raffaele Nicoletti violino / Alessandro Arnoldi violaThomas Gavazzi cembalo / Andrea Antonel tiorba / Nicola Moneta violonecon la partecipazione straordinaria diVadim Makarenko violino solista Le Quattro Stagioni, gioiello vivaldiano contenuto nella raccolta Il cimento dell'armonia e dell'inventione Op.8, è il titolo che viene dato ai primi quattro concerti di questa opera pubblicata da Vivaldi nel 1725 ad Amsterdam, in cui ogni concerto trae ispirazione da sonetti (probabilmente composti da Vivaldi stesso).Si tratta di uno dei primi esempi di musica a programma della storia della musica: le caratteristiche naturali delle Stagioni, sensibilmente descritte nei sonetti, sono rese in maniera quasi pittorica dalle note di Vivaldi. Il carattere descrittivo è evidente nelle parti del violino solo, su cui Vivaldi stesso riporta i frammenti dei sonetti che intende descrivere. Le Quattro Stagioni sono amatissime dal pubblico e più che mai attuali al giorno d'oggi. Apre la serata la Sonata Al Santo Sepolcro. A completamento del programma, un Concerto per Violoncello e Orchestra dai toni malinconici e dalle tinte chiaroscure in perfetto stile veneziano sempre del Prete Rosso.